Appunti per il mio prossimo viaggio a Berlino

Ultimo giorno di vacanza. Nell’illusione di prolungarne il sapore provo a buttar giù un piccolo breviario di suggerimenti per il me stesso che certamente, tra qualche anno, vorrà tornare a Berlino. Lo so, è un’illusione falsa, un po’ come tentare di mantenere il gusto di un buon bicchiere di vino non lavandosi i denti dopo […]

Quando arrivano i nostri?

Agosto, sito mio ti riconosco. A luglio invece ti ho trascurato, anche se di cose da scrivere ce ne sarebbero state, dalle vicende greche agli ultimi “scandali” paracalcistici: un po’ ho avuto altro per la testa, un po’ è capitato così, succede. Tra l’altro che ho avuto per la testa naturalmente c’è il lavoro, da […]

Ho cambiato l’accordo. Prega che non lo cambi ancora

In una gag ispirata ad alcune scene de L’Impero colpisce ancora, Lando Calrissian, che ha appena acconsentito a tradire Ian Solo, Chewbacca e la principessa Leila, che aveva promesso di aiutare protesta contro Darth Vader che gli impone nuove condizioni: «Questo non faceva parte del nostro accordo!» «Ho appena cambiato l’accordo. Prega che non lo cambi […]

Sotto controllo

Entrano in vigore oggi il terzo e il quarto decreto attuativo del Jobs Act. Del quarto, in particolare (D.Lgs. n. 81/2015), abbiamo parlato qui (non si sapeva ancora l’ordine in cui sarebbero stati pubblicati!) commentando il “riassunto” pubblicato dal governo nelle settimane precedenti. Non ci sono sorprese di rilievo rispetto a quanto era stato annunciato, ma […]

Storie balcaniche: il Dittator Fanfogna (#TifiamoScaramouche)

Lo scorso anno avevo cominciato a trascrivere quassù alcuni racconti in cui mi ero imbattuto durante un magnifico viaggio in auto tra Croazia e Bosnia. Un primo racconto parlava dell’isola di Veliki Brijun, al largo delle coste istriane, buen retiro del Presidente Tito; il secondo era ambientato sempre su un’isola ma al largo della Dalmazia settentrionale, Rab o […]

Il terzo decreto

Una delle grandi conquiste dello Statuto dei Lavoratori fu il diritto a essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto o a quelle corrispondenti alla categoria superiore che abbia successivamente acquisito ovvero a mansioni equivalenti alle ultime effettivamente svolte, senza alcuna diminuzione della retribuzione“. È forse per farci comprendere meglio l’importanza di questo principio […]

Sisal e i lavoratori pagati coi voucher: tale prodotto, tale contratto

Riproduco anche qui il post che gli amici del Collettivo Senza Slot molto gentilmente ospitano quest’oggi sul loro blog su Il Fatto Quotidiano, a proposito di precarietà e azzardo: due temi non imprevedibilmente intrecciati.   Uno degli argomenti principali dei (pochi e interessati) sostenitori della necessità di conservare l’industria dell’azzardo liberalizzato, è che crea posti di […]