Non col mio voto

Stamattina in Tribunale, a una lavoratrice che aveva chiesto che venisse tutelato il suo diritto a essere assunta a tempo indeterminato, l’azienda ha proposto in via conciliativa di assumerla a tempo determinato per 36 mesi. La lavoratrice avrebbe rinunciato, in cambio dell’assunzione, anche al risarcimento per 8 mesi di disoccupazione “forzata”. Quando ho osservato, prima che […]

Silenzio elettorale

Si vota domenica, e credo di non essermi mai interessato meno a una campagna elettorale. Credo si possa facilmente comprendere il perché di tanto scarso entusiasmo. Alle elezioni europee si vota per eleggere un’istituzione, il Parlamento Europeo, che di fatto conta assai poco nell’indirizzare le politiche dell’Unione. Per dirla tutta, poi, l’Unione Europea stessa, per […]

Il Jobs Act non esiste (e comunque fa cagare)

Mi ero ripromesso di aspettare a commentare il Jobs Act promesso da Matteo Renzi fino a quando non fosse stato divulgato il testo integrale del progetto, o almeno della bozza. Ma dal fatidico annuncio sono passate ormai tre settimane senza che si sia andati oltre quei pochi slogan dati in pasto ai telegiornali dell’8 gennaio. […]

Il Presidente dello Stato libero di Bananas

  Le vicende politiche italiane si sviluppano ultimamente come la trama di una soap opera: non importa quante puntate perdi, dove si vada a parare è assolutamente chiaro e in qualsiasi momento riprendi a seguirle riprendi immediatamente il filo. Anzi, fare un passo indietro rispetto al concitato susseguirsi delle dichiarazioni per lo più di convenienza dei […]

Pavia Che Resiste vs. Pavia Città Criminale

Qualche settimana fa, io e altri militanti di Rifondazione Comunista di Pavia (dell’ala sinistra di RC, in effetti) abbiamo inviato alla Provincia Pavese una lettera aperta alla cittadinanza. L’idea ci è venuta dopo il successo del 25 Aprile, dove abbiamo intravisto la possibilità di costruire, dal basso, un fronte radicalmente contrapposto al blocco di potere […]

Ma davvero in Italia non si può licenziare?

  La campagna di gran parte dei principali mezzi di informazione contro l’Articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori non cessa di martellare e penetrare la testa degli italiani, con una sistematicità che davvero ricorda i metodi propagandistici dei nazisti. Orde di docenti universitari, avvocati, economisti, perfino qualche studente ansioso di fare bella figura col prof, […]

Un po’ di fiducia

Circa un anno e mezzo fa scrivevo su questo sito che “l’unico voto utile è quello per i comunisti“, e che “il voto al PD per arginare la destra è un voto inutile, perché il PD non pone nessun argine reale sulle questioni che incidono di più sulla vita delle persone“. I risultati delle elezioni […]