Chi non lotta ha già perso

Ricordate la Lasme 2 di Melfi? Probabilmente no, quindi vi rinfrescherò la memoria. Nell’estate 2009, tutti i 174 dipendenti dello stabilimento, che produceva componenti per auto, soprattutto FIAT, vennero licenziati in blocco. Dopo una lotta sofferta, con l’aiuto decisivo della UIL, che si comportò come vero e proprio sindacato giallo, il fronte degli operai venne […]

Lo scenario migliore

(La sinistra è sfigata? Ecco di chi è colpa!) Posso dirlo? Nonostante tutti i cori funebri che ho sentito in questi giorni da amici e conoscenti di sinistra, mi pare proprio che quello uscito dalle elezioni nazionali sia lo scenario migliore possibile (al netto di risultati impossibili – e comunque inaffidabili – come la vittoria […]

Chi sarà il paziente zero?

Oggi entra in vigore la riforma del lavoro. Come in certi film di zombie, siamo in attesa del paziente zero: arriverà presto. Soprattutto, vista la facilità con cui il Governo ha potuto affondare il colpo (“come un coltello nel burro”, si potrebbe scrivere), c’è da attendersi che questa riforma non sia affatto il colpo di […]

La strategia del maglione

“Milano, autunno del 1988. Walter Molinaro, operaio specializzato dell’Alfa Lancia di Arese, è convocato nell’ufficio del direttore del personale”. Gli viene offerta una super promozione, un posto in uno dei reparti più prestigiosi dell’azienda. “In cambio, la FIAT gli pone solo una piccola, trascurabile condizione: che abbandoni la tessera della FIOM”. Ma “Molinaro dice no. […]

Diario di un’operaia – seconda parte

Prosegue il racconto dell’ex operaia della LASME di Melfi. Ho lasciato in corsivo le sue impressioni personali, per distinguerle dalla cronaca vera e propria. Sul tetto Gli incontri si susseguono anche se a ritmo molto rallentato e senza progressi di fatto, questo esaspera gli animi sfociando nell’occupazione dell’area aziendale. Il 25 agosto sette operai salgono […]

Vacanze lucane – giorno uno

La mattina del mio primo giorno in Basilicata, Pietro mi porta ad Atella, un paese a una ventina di chilometri da Lagopesole. Qui, del tutto invisibile a chiunque già non sappia della sua esistenza, vi è un sito di scavi paleontologici e paleoantropologici. Il professor Edoardo Borzatti von Löwenstern di Firenze, in tenuta da Indiana […]