Tanto vale DJ Mondocane

La Cgil lancia un appello “a tutti i cittadini, ai lavoratori, ai pensionati ed a tutte le Associazioni democratiche affinché partecipino alla manifestazione nazionale del 17 giugno, per il rispetto dell’art. 75 della Costituzione, per difendere la democrazia e il diritto dei cittadini a decidere, per contrastare la precarietà, per un lavoro dignitoso tutelato e […]

Il gigante si sta svegliando

Che la manifestazione di sabato sarebbe stata un grande successo di partecipazione ho cominciato a capirlo quando alle cinque del mattino, all’autogrill, ci ho messo 40 minuti per comprare una bottiglietta d’acqua. E meno male che non dovevo fare pipì! Quando poi siamo ripartiti per Roma, i pullman fermi al parcheggio, e le code alle […]

Che mangino brioches!

Marta mi segnala un bel post di Elfo Bruno, che fatti due conti “rivela” che i mille euro netti all’anno promessi da Matteo Renzi ai titolari di reddito inferiore a 1.500 Euro al mese corrispondono a una colazione al bar. Strano che non l’abbia scritto nessun giornalista del Corriere o di Repubblica: devono essere tutti […]

L8 per il 18

È iniziata in queste settimane la campagna per la raccolta delle firme per la presentazione di quattro referendum (o referenda, più corretto ma che proprio non si può sentire): due riguardanti il lavoro, uno sulle pensioni e uno per l’eliminazione della diaria dei parlamentari. Fondamentalmente non penso che il referendum sia uno strumento di lotta molto […]

Chi sarà il paziente zero?

Oggi entra in vigore la riforma del lavoro. Come in certi film di zombie, siamo in attesa del paziente zero: arriverà presto. Soprattutto, vista la facilità con cui il Governo ha potuto affondare il colpo (“come un coltello nel burro”, si potrebbe scrivere), c’è da attendersi che questa riforma non sia affatto il colpo di […]

I Guarvotanti

Poteva fare di quest’Aula sorda e grigia un bivacco di manipoli, e invece, va’ che roba, il Governo consente alla Camera di esprimere il proprio voto sulla riforma del lavoro. Naturalmente, purché il voto sia Sì e sia subito, senza inutili discussioni. Fortuna che dentro la Camera, così come prima al Senato, erano già quasi […]

Sfiduciamoli!

“Allora Dio esiste!” avrà pensato il ministro Fornero quando ha saputo del terremoto in Emilia. E dire che Monti si era messo addirittura a parlare di calcioscommesse, pur di distrarre l’attenzione dalla discussione sulla riforma del lavoro in Senato. Ecco quindi che, zitto zitto, il governo ha posto la fiducia sulla riforma, nella versione peggiorata […]