Pecore, lupi e cani da pastore

L’edizione americana di Rolling Stone ha definito American Sniper “troppo stupido per darsi la pena di recensirlo”. Io non sono d’accordo: per quanto sia davvero un film straordinariamente stupido, vale comunque la pena di spenderci qualche parola. Per sintetizzare il senso della pellicola tratta dall’autobiografia di Chris Kyle è sufficiente descriverne i primi 10 minuti. […]

Di carta e di celluloide – febbraio 2014

Proseguo il resoconto mensile delle mie letture e dei film che ho visto al cinema. Le sorprese non mancano! LIBRI Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Il Gattopardo * * * * * Ci voleva lo zio Raffaele per farmi leggere questo romanzo straordinario. “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi“: non è solo […]

Il sogno di Chang

Questa è la storia di un miliardario thailandese – lo chiameremo Chang, anche se non sono certo che sia un nome thailandese – che non avendo un tubo da fare come tutti i miliardari, coltivava per diletto due passioni: le arti marziali e il karaoke. Per la verità aveva anche un’altra passione: il cinema. Fin […]

Lincoln (chi salva una vita non serve a un cazzo)

Tutti hanno visto Salvate il soldato Ryan, un film memorabile per due motivi: la scena iniziale dello sbarco in Normandia e quella finale con le bandiere a stelle e strisce che garriscono al vento nel cimitero militare. In mezzo, la vicenda insensata di un gruppo di soldati americani che girano come dementi nella Francia ancora occupata […]

Le catene di Django

Punto primo: partiamo dalla storia. Se uno ti racconta una storia, proprio quella storia lì e non un’altra, un motivo ci sarà. Non c’è nessuna ragione logica per sostenere che in realtà la storia è un pretesto, conta solo la messa in scena; il fatto che la messa in scena sia particolarmente curata non autorizza […]

“Una cagata pazzesca”

E adesso spiegami perché, tu che per settimane mi hai rotto le scatole insistendo che dovevo vedere The Artist, lo consideri un capolavoro (eviterò per carità di patria di riportare che l’hai definito “il più bel film che abbia mai visto”) (ops…) Volevi farmi uno scherzo? Haha, ci sono cascato. Ma fingiamo per un attimo […]

Inception: bravo, furbo o intelligente?

“Bravo, furbo o intelligente?” chiedeva il vecchietto calabrese nella meravigliosa trattoria dove ho pranzato sabato, prima di farci un giochetto. Non ho capito se sia anche bravo e intelligente, ma di sicuro Inception è un film furbo. Lo dimostrano oltre sessanta mail, anche molto accese, nella mailing list eymerichiana, e l’oretta trascorsa tra ieri e oggi […]