Hanno fatto un deserto e lo chiamano pace

Appena in tempo prima di partire, sono arrivati i nuovi biglietti da visita. Ho aggiunto, sotto il nome, l’indicazione avvocato dei lavoratori: forse suona peggio, ma è più accurata di avvocato del lavoro. Insomma, ho fatto il contrario del governo che a poco a poco abolisce lo Statuto dei lavoratori con l’intenzione di sostituirlo prima o poi […]

Il borsino delle ingiustizie

12 agosto. Tra un’oretta chiudo tutto e vengo via, ma prima di chiudermi la porta dello studio alle spalle per tre settimane provo a mettere un po’ d’ordine tra i fascicoli che sono finiti sulla mia scrivania in questo 2015/2016, e confrontare questa approssimativa statistica con quelle altrettanto approssimative degli anni scorsi. Su un campione di una cinquantina […]

Il terzo decreto

Una delle grandi conquiste dello Statuto dei Lavoratori fu il diritto a essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto o a quelle corrispondenti alla categoria superiore che abbia successivamente acquisito ovvero a mansioni equivalenti alle ultime effettivamente svolte, senza alcuna diminuzione della retribuzione“. È forse per farci comprendere meglio l’importanza di questo principio […]

Emanazioni mefitiche

Qualche giorno fa ho vinto nella fase sommaria (ci sono ancora due gradi di giudizio più la Cassazione) una causa di licenziamento: l’azienda, una cooperativa, prima aveva sottoscritto con il sindacato un accordo per il licenziamento collettivo di 15 dipendenti, specificando che l’unico criterio di scelta per individuare i lavoratori da licenziare sarebbe stata la […]

La legge del più forte

  Se il licenziamento è, per un qualsiasi motivo, contrario all’ordinamento, perché mai l’ordinamento stesso non dovrebbe privarlo dei suoi effetti giuridici? Questa domanda, estremamente opportuna, non l’ha pronunciata Maurizio Landini né Alessandro Villari (si parva licet…). Le parole sono di Pietro Ichino, nel corso della sua relazione al Senato che ieri, con il voto […]

L’anno che verrà

Ultimo giorno di lavoro, ancora una volta provo a tracciare un bilancio, soggettivo ma ragionato, di quest’altro anno trascorso su barricate di carta, in attesa di barricate vere che per il momento scarseggiano. Inaspettatamente, ho avuto sufficiente pazienza per proseguire il registro delle pratiche che avevo cominciato a raccogliere all’inizio del 2013: così la base statistica […]

Delitto perfetto

Dopo il decreto legge su contratti a termine e apprendistato, arriva anche il disegno di legge delega per il resto del Jobs Act: il delitto è perfetto. Per chi non conoscesse la terminologia giuridica, chiariamo subito come funziona: il decreto legge, emanato dal governo, contiene nel dettaglio la nuova disciplina ed è in vigore immediatamente con […]