Il terzo decreto

Una delle grandi conquiste dello Statuto dei Lavoratori fu il diritto a essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto o a quelle corrispondenti alla categoria superiore che abbia successivamente acquisito ovvero a mansioni equivalenti alle ultime effettivamente svolte, senza alcuna diminuzione della retribuzione“. È forse per farci comprendere meglio l’importanza di questo principio […]

Sisal e i lavoratori pagati coi voucher: tale prodotto, tale contratto

Riproduco anche qui il post che gli amici del Collettivo Senza Slot molto gentilmente ospitano quest’oggi sul loro blog su Il Fatto Quotidiano, a proposito di precarietà e azzardo: due temi non imprevedibilmente intrecciati.   Uno degli argomenti principali dei (pochi e interessati) sostenitori della necessità di conservare l’industria dell’azzardo liberalizzato, è che crea posti di […]

Buone nuove dalla Corte

Sono piuttosto scettico, in generale sull’efficacia dell’ordinamento giudiziario come baluardo contro le ingiustizie. Ma ogni tanto capitano sentenze che hanno potenzialmente un effetto positivo per le condizioni di molti lavoratori, e mi pare utile darne pubblicità. È il caso di una sentenza della scorsa settimana, con cui la Corte Costituzionale ha ribadito la piena legittimità della norma che […]

Epifania portalo via

C’era da giurarci che tra tutte le parti della legge delega sulla riforma del lavoro, la prima a trovare attuazione sarebbe stata quella sull’abolizione dell’articolo 18. Così è stato, con lo schema di decreto che il governo ha gentilmente deposto sotto l’albero di Natale del padronato il 24 dicembre. La bozza, ancora in fase di […]

La legge del più forte

  Se il licenziamento è, per un qualsiasi motivo, contrario all’ordinamento, perché mai l’ordinamento stesso non dovrebbe privarlo dei suoi effetti giuridici? Questa domanda, estremamente opportuna, non l’ha pronunciata Maurizio Landini né Alessandro Villari (si parva licet…). Le parole sono di Pietro Ichino, nel corso della sua relazione al Senato che ieri, con il voto […]

Tutele calanti

  Partiamo da un presupposto. Tutta la discussione sullo smantellamento dell’articolo 18 ha come unico fondamento certo, oggi, il testo del progetto di legge delega che sarà sottoposto nei prossimi giorni alla Camera e successivamente al Senato. Il testo originariamente approvato dal Senato era letteralmente questo: previsione, per le nuove assunzioni, del contratto a tutele […]

Chi ha incastrato l’articolo 18?

Si può comprendere la frustrazione di chi ha sempre alternato disoccupazione a lavori precari di fronte alla discussione sull’articolo 18: che volete che m’importi del diritto alla reintegrazione per chi è assunto a tempo indeterminato, quando io non ho mai visto un contratto più lungo di un anno? L’indifferenza, o addirittura l’aperta ostilità, che molti […]