Un weekend militante

Nella foto, ecco una sintesi del mio weekend.

Davanti, il bicchiere riciclabile del Festival Alta Felicità organizzato a Venaus dal movimento No TAV: ci ho trascorso il venerdì cazzeggiando, mangiando, bevendo, ascoltando ottima musica dal vivo, soprattutto abbracciando tanti amici, in una cornice meravigliosa, tra migliaia e migliaia di persone, circondati dalle montagne che governi di tutti i colori da oltre vent’anni pretendono di sfregiare, al solo scopo di dimostrare che ogni protesta è inutile. Non lo è: i No TAV sono la dimostrazione che la lotta popolare e democratica può vincere, eccome, contro la prepotenza e la sete di profitto.

Dietro, quel che mi sono portato via dai due giorni alla Scuola internazionale della Tendenza marxista internazionale a Bardonecchia, tutta dedicata in quest’anno centenario all’analisi della Rivoluzione russa. Oltre ai libri, un bagaglio di entusiasmo, condivisione, consapevolezza. E le articolazioni un po’ provate dalla festa di ieri notte.

 

P.S. Il libro Stalin di Trotskij e il numero speciale della rivista FalceMartello dedicato alla Rivoluzione russa sono entrambi imperdibili: per acquistarne una copia basta seguire i link o contattarmi su questo sito o sui social network.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *