“AU!”

R.I.P.La notizia del giorno è ovviamente la morte di Michael Jackson.

Il trapasso di una persona celebre ma con giusti motivi di pubblico disprezzo, come i sospetti di pedofilia che hanno accompagnato gli ultimi anni di Jacko, è una meravigliosa occasione di sfogare tutto l’umorismo nero che il perbenismo ipocrita ci obbliga altrimenti a tenere nel cassetto, o al massimo a esercitare con pochi amici eletti.

Su uno come M.J. poi è fin troppo facile: pigmentazione alterata, accuse di pedofilia e morte sono un mix infallibile. Ecco dunque le migliori freddure che ho letto oggi navigando qua e là:

Da Facebook (le prime due sono mie):

– “Ma no, Dio! Il pedofilo col cerone che dovevi stecchire era quell’altro!”

– “E ora in Paradiso saranno in due a chiedere ‘Lasciate che i bambini vengano a me’

– “Con Michael Jackson muore il sogno americano, in cui anche un povero bambino nero può diventare una ricca signora bianca.” (Luca Volpino)

– “Ciao Michael, se mai fossi stato costretto a farmi toccare da un uomo da mezza età, quell’uomo saresti stato tu” (anonimo)

Da Twitter:

Citizen_A: “nel vedere quanto la state mettendo giù dura per Michael Jackson pensa con terrore al giorno in cui Madonna tirerà le cuoia”

Lucacicca – “apprende che viene bocciata la mozione Michael Jackson per la segreteria del PD”

Simone Stenti – “Nello stesso giorno muoiono Michael Jackson, la Fawcett e si scopre che Simon LeBon canta e balla a villa Certosa. Gli anni Ottanta sono proprio finiti.”

Masstrovato – “Michael Jackson è morto e ha intasato Twitter dando così il colpo di grazia alle ultime speranze di rivoluzione iraniane, […] ora a Mousavi non resterà che imparare il Moonwalk se vuole avere qualche chance.”

Giuliozu – “Michael Jackson è morto di punto in bianco.”

Robbs – “SBIANCATO alla notizia della morte di Michael Jackson……….!”

Acuti Forfori – “Michael Jackson ha retto solo pochi mesi dopo la vittoria di Obama, dev’essere stato un affronto troppo grande”

Da La Palestra di Daniele Luttazzi:

–  Addio a Michael Jackson. Albano :”E’ una grave perdita, ma la mia musica non morirà.” (Simone Colavecchi)

– E’ morto Michael Jackson. Aperto il testamento. Il cantante ha chiesto di essere seppellito con gli oggetti più cari di tutta una vita: un microfono, un cavallo a dondolo, e Macaulay Culkin. (Alberto Aimi)

– Stamattina accendo la radio e sento la coda del servizio:
“… se ne va così uno dei personaggi più controversi degli ultimi anni: accusato di pedofilia, sottopostosi a decine di ritocchi chirurghici, le autorità indagavano sulle strane feste nella sua villa faraonica tanto da fargli pensare di metterla in vendita…” Prima ho pianto di gioia, poi per la delusione. (Marco Chiavalin)

– Michael Jackson: il corteo funebre in moonwalk.
(alessandro mastantuoni)

– Morto Michael Jackson, la Chiesa dichiara:”E’ come se fosse morto uno dei nostri preti.” (Amos Brandalise)

– Morto Michael Jackson. Il suo corpo è stato imbalsamato. Ci sono voluti 20 anni. (Alessio Colantoni)

– Michael Jackson è morto, la popstar già al lavoro per il remake di Thriller. (Daniele Peretto)

– Lutto per la morte di Michael Jackson. Madonna: «Non smetto di piangere». Il vescovo apre l’istruttoria sul presunto miracolo. (Giovanni Enobocai)

Chi vuole ne aggiunga altre in commento…

Be Sociable, Share!

9 Responses to “AU!”

  1. Anna

    Sì, ok l’ho visto che era di 5 anni fa ma è che dovevo cercare una cosa e casualmente sono finita qui. E mi scuso per il “MOLTO poi” ma come puoi vedere era tardi e mi sono sbrigata a scrivere e poi io uso il cellulare che corregge e ha corretto quello che io in realtà volevo scrivere ovvero “MOLTO poi”. Ma la mia domanda è questa ti pare giusto che qualcuno insulti una persona morta appunto che non ha mai commesso questi crimini? Non so se a te piace come cantante, ma non credo che quando qualcuno insulti una persona che ti piace? Io non credo, però tu sei libero/a di pensare quello che vuoi senza contare delle date.

  2. Non ho capito che cosa volessi scrivere e che cosa è stato corretto dal cellulare, comunque se eri di fretta non era obbligatorio lasciare un messaggio.
    Il bello di avere un blog è che, nei limiti della legalità, puoi scrivere qualsiasi cosa senza dover rendere conto dell’opportunità del contenuto: se a qualcuno non piace, eviterà di leggerlo. Ciao.

  3. Anna

    Sì volevo commentare anche se avevo fretta ma invece di andare su tutte le Furio ho cercato di essere un po cammina, posso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *